Conquistateci il cuore, non colpiteci al petto

Ai tempi frequentavo questo ragazzo che mi piaceva tanto, il classico tipo che all’apparenza sempre il ragazzo della porta accanto. A volte soffriva di questi tremendi attacchi d’ira, ma ho sempre pensato fosse colpa della situazione familiare disastrata dalla quale veniva.

Mi ricordo che quella notte dormivo beata tra le braccia di Morfeo, apparentemente era una sera come tante altre. Poi d’improvviso un dolore lancinante al costato, il respiro che si mozza, io che sbarro gli occhi e vedo tutto nero. Il soffitto nero, lui a fianco a me con i pugni ancora stretti e la sagoma nera, le lenzuola nere. C’era solo il nero intorno a me e quel dolore senza fine.

Soffrii quasi quanto ero spaventata, non riuscivo a trattenere le lacrime e chiesi spiegazione di tutto ciò.  Lui aveva gli occhi iniettati di sangue e con una freddezza senza fine mi disse: “ho sognato che mi avevi fatto arrabbiare, dovevo punirti”. 

Da quel giorno ho deciso di liberarmi nella mia vita di ogni uomo pronto ad alzare le mani, anche solo per scherzo, su una donna. Dal quel giorno ho deciso che coi vigliacchi che si sfogano su chi nemmeno può difendersi si meritano di rimanere soli. Perché non c’è il minimo d’amore in un un uomo che prende a pugni la propria fidanzata. 

Non esiste una giustificazione valida alla violenza, in nessuna forma. Anche per questo ho totalmente apprezzato e sostenuto Carmen Consoli insieme a Gianna Nannini, Elisa, Irene Grandi, Emma e Nada quando hanno deciso di incidere il singolo “La Signora del Quinto Piano” per schierarsi contro la violenza contro le donne. Io nel mio piccolo cerco di sostenere questa causa più che posso, perché come dice sempre la bimba a cui faccio da baby-sitter: “Le donne sono tutte principesse e non si toccano nemmeno con un fiore”.

CC_lasignoradel5piano_2

Tutto il ricavato della vendita del singolo andrà a favore del Telefono Rosa.
Per acquistare il singolo potete andare a questo Link
Per guardare il video di backstage della realizzazione del singolo cliccate Qui

5 pensieri su “Conquistateci il cuore, non colpiteci al petto

  1. Mannaggia a te, mi sono commossa. Tempo fa mi è successa una cosa spaventosamente simile, la violenza non va mai giustificata, che sia fisica o psicologica. Baci!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...